MANAGE
CERCA
Altro in Comunicati
La Giustizia non è una merce. Il cittadino non ne è l'acquirente
I Giuristi Democratici esprimono preoccupazione per il rischio di compressione dei diritti costituzionali dopo i fatti occorsi a Roma il 15 ottobre
Verso il 15 ottobre: comunicato congiunto Giuristi Democratici e Legal Team Italia
CEDAW, pubblicate le raccomandazioni dell'ONU: in Italia donne rappresentate come oggetti sessuali
Tornare alla gratuità delle cause di lavoro
Decreto legge 98/2011 ovvero la fine della gratuità del processo del lavoro
Sovraffollamento delle carceri: che fare?
I Giuristi Democratici esprimono solidarietà alla protesta condotta da Marco Pannella contro le incivili condizioni di vita in carcere
I Giuristi Democratici salutano con soddisfazione la celebrazione dei processi Eternit e Thyssen Krupp
I Giuristi Democratici sostengono il dissenso non violento dei cittadini e delle amministrazioni locali contro la TAV in Val di Susa
Due Sì ai referendum per l'acqua bene comune
I Giuristi democratici esprimono dolore per l'assassinio di Vittorio Arrigoni
L'Associazione Giuristi Democratici esprime soddisfazione per l'esito del processo ThyssenKrupp
I Giuristi democratici aderiscono alla manifestazione nazionale di sabato 26 marzo a Roma
I Giuristi democratici condannano la repressione delle manifestazioni democratiche di massa in Libia e chiedono che cessi ogni assistenza e cooperazione militare italiana al regime di Gheddafi
 16 pagine  (230 risultati)
Ancora arresti di avvocati in Turchia
Redazione 10 ottobre 2016 15:39
Comunicato sull'arresto di cinque avvocati appartenenti all'associazione ÇHD (avvocati progressisti turchi) .

L'Associazione Giuristi Democratici condanna con forza l'ennesima ondata di arresti che sta colpendo in queste ore i colleghi turchi dell'Associazione ÇHD in occasione della celebrazione dell'anniversario della strage di Ankara del 10 ottobre 2015, quando 103  persone furono uccise e 245 ferite da bombe fatte esplodere dall'Isis nel corso di una manifestazione per la pace. Ieri nell'ambito di queste celebrazioni è stato gravemente ferito dalle forze dell'ordine Umit Beyaz,  il Presidente della sezione ÇHD della città di Bursa e trattenuto in stato di fermo insieme a due colleghi.

 

Oggi ad Ankara sono stati arrestati altri 5 colleghi appartenenti alla medesima associazione, tra cui  Gülsen Uzuner, membro dell'esecutivo nazionale di ÇHD, che nel marzo 2015 aveva preso parte alle delegazione internazionale di avvocate promossa dalle colleghe dei Giuristi Democratici per verificare la condizione delle donne fuggite dall'Isis nei campi di accoglienza delle zone curde di Turchia Iraq e Siria. Oltre a lei, sono in stato di arresto Didem Baydar, Hulya Yildirim, Alisan Sahin, Onur Yaylaci.

 

Invitiamo tutte le associazioni e gli organismi dell'Avvocatura a manifestare la propria solidarietà agli avvocati democratici turchi ed alle loro associazioni  e ribadiamo che il Governo italiano e le Istituzioni europee non possono continuare ad ignorare le ormai quotidiane compressioni dei diritti fondamentali e delle libertà democratiche che caratterizzano il regime turco, continuando a legittimarlo in funzione dell'accordo per la gestione dei migranti.

 

Torino-Padova-Bologna-Roma-Napoli, 10 ottobre 2016
ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI