MANAGE
CERCA
Altro in Comunicati
I Giuristi democratici condannano la repressione delle manifestazioni democratiche di massa in Libia e chiedono che cessi ogni assistenza e cooperazione militare italiana al regime di Gheddafi
Dalle recenti vicende relative al Presidente del Consiglio deriva un pericoloso deterioramento del nostro Stato di diritto
Tunisia: è necessario sostenere il processo democratico
I Giuristi Democratici aderiscono all'appello "Uniti ce la possiamo fare", lanciato dalla Fiom CGIL in vista dello sciopero generale proclamato per il 28 gennaio.
I Giuristi Democratici esprimono rispetto e solidarietà con gli operai FIAT di Mirafiori
Sull'ammissibilità del referendum per l'acqua pubblica: è necessario assicurare il diritto dei cittadini ad esprimersi sulla gestione dell'acqua
Manifestazioni degli studenti: garantire la libera espressione del pensiero contro la deriva autoritaria del governo
I Giuristi Democratici ricordano con affetto Aldo Natoli
No alla consegna a Madrid dei tre giovani baschi reclusi in Italia
L'Associazione Nazionale Giuristi Democratici aderisce alla manifestazione nazionale della FIOM CGIL
Ingiustificato l'attacco dell'UCPI allo sciopero indetto dall'ANM per il 1 luglio
Scuola Diaz di Genova: soddisfazione per l'esito della sentenza della Corte d'Appello di Genova
Per la giustizia e per i diritti di chi ci lavora - manifestazione
Il decreto legge elettorale: una ferita alla Costituzione
Sui fatti di Rosarno: contro ogni violenza, ma è indispensabile ripensare la questione immigrazione
 15 pagine  (216 risultati)
Adesioni all'appello per il NO
Redazione 1 dicembre 2016 14:50
Il 24 novembre 2016 i Giuristi Democratici hanno lanciato un appello a votare NO nel referendum sulle modifiche della Costituzione Italiana.

Ci sono giunte richieste di sottoscrivere personalmente quell'appello.
E' possibile farlo scrivendo la propria adesione a info@giuristidemocratici.it

Le prime sottoscrizioni all'APPELLO PER IL NO

Nino Assante, Magistrato in pensione;

Sabrina Battista, Avvocata, Roma;

Antonio Bevere, Magistrato in pensione;

Antonello Ciervo, Avvocato, Ricercatore di Diritto Pubblico Università di Perugia;

Riccardo De Vito, Magistrato di sorveglianza Sassari;

Luigi Ferrajoli, Professore emerito di Filofia del Diritto;

Gianni Ferrara, Professore emerito di Diritto costituzionale;

Giulia Locati, Giudice del Lavoro presso il Tribunale di Milano;

Giovanni Palombarini, già Sostituto Procuratore presso la Corte di Cassazione;

Livio Pepino, già Sostituto Procuratore presso la Corte di Cassazione;

Roberto Riverso, magistrato, Cassazione;

Rita Sanlorenzo, Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione;

Marco Viglietta, Avvocato, Roma.