MANAGE
CERCA
Comunicato sull'atto terroristico fascista di Macerata
Redazione 4 febbraio 2018 15:51

I Giuristi Democratici deplorano le gravissime dichiarazioni rilasciate dal Segretario della Lega Matteo Salvini a sostegno di Luca Traini, simpatizzante dell’estrema destra e già candidato con la Lega alle elezioni amministrative, il quale nella mattinata di oggi ha attraversato la città di Macerata a bordo della propria auto esplodendo numerosi colpi di pistola contro sei cittadini africani, che sono rimasti gravemente feriti.

«È chiaro ed evidente che un’immigrazione fuori controllo, un’invasione come quella organizzata, voluta e finanziata in questi anni, porta allo scontro sociale», ha affermato Salvini, aggiungendo che «al di là degli omicidi, quanti stupri, scippi, rapine, furti, violenze e aggressioni quotidiane sono fatte da clandestini che non dovrebbero essere in Italia?». Analoghe dichiarazioni sono state rilasciate dalla presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni; ancor più esecrabile la posizione assunta da Forza Nuova, che si è offerta di sostenere le spese per la difesa giudiziale di Traini.

Mentre la matrice razzista e xenofoba dell’aggressione è stata inequivocabilmente denunciata dagli organi di informazione stranieri, stupiscono i generalizzati richiami alla prudenza e gli inviti a non strumentalizzare l’accaduto da parte di alcuni leader dei principali partiti italiani. «È necessario che gli organi di informazione nazionale qualifichino i fatti di Macerata per quello che sono, ossia un atto terroristico di matrice fascista» ha dichiarato Roberto Lamacchia, Presidente dei Giuristi Democratici; «qualunque loro diversa, riduttiva rappresentazione finirebbe difatti per tramutarsi in connivenza».

Nel condannare senza alcuna attenuante il vile gesto di Luca Traini, i Giuristi Democratici richiamano l’attenzione delle istituzioni e della stampa sul clima di crescente odio e intolleranza razziale alimentato da alcune forze politiche che si candidano al governo del Paese, e chiedono che venga assunta ogni iniziativa atta a negare agibilità politica alle formazioni che si rendano responsabili di palesi e reiterate violazioni delle leggi Scelba e Mancino.

 

4 febbraio 2018

ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI