MANAGE
CERCA
Comunicato sulla circolare del Ministero dell'Interno su Riace
Redazione 14 ottobre 2018 1:5
Non sarà una circolare del Ministero dell'Interno italiano a fermare un'esperienza di civiltà, di umanità, di solidarietà, di rispetto delle persone.
La circolare del Ministero dell'Interno di cui abbiamo avuto oggi notizia dalla stampa vuole distruggere uno dei rari esempi, se non l'unico, di convivenza civile che sia stato costruito in Italia, grazie al Sindaco e alla Giunta comunale di Riace.
La volontà, partita da un vertice e pedissequamente eseguita dagli ufficio burocratici del ministero, è chiara a tutti.
Non di sola disobbedienza civile si deve ora parlare. Ma di determinato rispetto della Costituzione repubblicana. Che dai soggetti che dovrebbero rappresentare le Istituzioni e che oggi occupano i loro vertici, non è considerato il primo dei loro doveri.
E su questa Costituzione questi stessi soggetti hanno giurato prima di prestare la loro funzione.
Da parte nostra, possiamo garantire che tutti gli strumenti giuridici verranno apprestati per impedire l'esecuzione di questa circolare.
Ma accanto agli strumenti che questo ordinamento democratico consente di utilizzare, esiste anche l'opposizione civile di tante persone, che in questo Paese non accettano sopraffazioni, abusi e soprusi anche se timbrati da ordinarie circolari istituzionali.
I Giuristi Democratici sono al fianco di coloro che, come a Riace, hanno scelto la vita civile e democratica all'insegna della solidarietà umana nel rispetto del principio costituzionale dell'eguaglianza.
 
13 ottobre 2018
ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI