MANAGE
CERCA
Altro in Comunicati
G8 - perquisizione della sede dei legali
Amnistia e indulto
 19 pagine  (272 risultati)
Caso migranti Sea Watch 3 e Sea Eye, i Giuristi Democratici chiedono il rispetto dei principi costituzionali
Redazione 3 gennaio 2019 23:35

L'Associazione Nazionale Giuristi Democratici si unisce all'appello del 3 gennaio 2019 di ASGI e di altre 17 associazioni nazionali italiane sull'ennesima, incredibile vicenda vissuta da persone scampate alla guerra e ad altre atrocità e ora soggette ad altrettanta disumanità, bloccate nel Mediterraneo per cieca volontà di istituzioni irresponsabili che ne impediscono lo sbarco e il soccorso, contro le più elementari leggi nazionali e internazionali. 

Nel mettere sin d'ora a disposizione il proprio impegno nel sostenere azioni giudiziali, i Giuristi Democratici si rivolgono alle più alte istituzioni democratiche del Paese, che hanno grande ruolo di garanzia, perché sia rispettata e osservata la Costituzione, affinché si manifestino espressamente per sbloccare una situazione di grave violazione, palese e continuata, di fondamentali diritti umani, affinché siano ripristinati valori già enormemente pregiudicati dall'azione irresponsabile di chi occupa gangli vitali del nostro ordinamento, a cominciare dal ministero dell'interno. 

La salvezza della vita umana non ha confini né limiti: chi li pone, coinvolgendo nella scelta istituzioni e popoli di questa Europa, si è già assunto una responsabilità gravissima che si può ripercuotere nella continuità di una convivenza civile.

Solo per questo va fermato. 

La salvezza di persone indifese ed innocenti salva la nostra umanità.

Non capirlo e non intervenire è un errore che può rivelarsi irreparabile.

 

3 gennaio 2019

ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI