MANAGE
CERCA
Altro in Immigrazione-Asilo
Diario da Lampedusa dell'Avv. Nicola Giudice, presente sull'isola nei giorni 27-29 giugno 2019
Hub/Centro Mattei di Bologna, il ministro dell'interno non sa o mente sapendo di mentire?
La chiusura improvvisa dell'Hub / Centro Mattei di Bologna è ingiustificata e lesiva dei diritti dei richiedenti asilo
Sintesi delle disposizioni della Legge 132/18
ORIZZONTI SCONFINATI - migrazioni/Costituzione/diritti sociali - Venezia, 15.12.'18
Audioregistrazione del convegno "Cambiamenti climatici e migrazioni"
I G.D. sottoscrivono gli appelli all'OSCE contro il clima di odio e le violenze razziste contro migranti e minoranze in Italia e contro la criminalizzazione della solidarietà attuata mediante la campagna diffamatoria nei confronti delle ONG che procedono al salvataggio dei migranti e alla difesa dei diritti umani in genere
Solidarietà europea: il 28 giugno tutti i Governi facciano la propria parte per l’accoglienza!
Martedì 26 giugno Conferenza stampa sulle questioni di costituzionalità del Decreto Minniti-Orlando n. 13/17
Lettera aperta di Giuristi Democratici e Asgi ai Presidenti del Tribunale e del C.O.A. di Venezia sul "protocollo immigrazione"
Richiedenti asilo e "protocollo" Tribunale di Venezia: i Giuristi Democratici chiedono il ripristino del pieno diritto di difesa per i rifugiati
Dal campo di Conetta: questa è l'accoglienza?
Il caso Shalabayeva, la polizia di stato, la tutela dei diritti umani fondamentali: un "malinconico pensiero"
Cittadinanza italiana per la persona nata in Italia da genitori stranierri
Partire dall'immigrazione per un nuovo progetto di giustizia - Lorenzo Miazzi
 4 pagine  (51 risultati)
Immigrazione e repressione
Redazione 23 settembre 2002 19:26
Una denuncia dei Giuristi Democratici del 23 settembre 2002 contro l'azione delle forze di polizia che mirano a negare il diritto alla sanatoria

"I giuristi democratici denunciano il clima di permanente intimidazione e
repressione orchestrato dal governo Berlusconi nei confronti degli immigrati
che rivela a tutti il vero spirito della legge Bossi-Fini.
Gli sgomberi di comunità romene avvenuti a Roma e Bologna, le minacce
pronunciate un po' dappertutto nei confronti di immigrati anche regolari o
aventi diritto a regolarizzazione, le numerose espulsioni decretate
dimostrano una linea di condotta per nulla condivisibile, che non mira per
nulla a sanare la piaga della clandestinità dando la possibilità agli
immigrati e ai richiedenti asilo di vivere e lavorare tranquillamente in
Italia, ma viceversa li spinge sempre più nell'abisso della precarietà
totale, della mancanza di diritti e della schiavitù.
Sembra che alcune questure abbiano voluto dire la loro inserendosi nel
dibattito che coinvolge il Paese e la stessa maggioranza governativa,
facendo proprie le posizioni più retrive e repressive.
Siamo viceversa convinti che la situazione, caratterizzata fra l'altro dai
tragici naufragi sulla costa siciliana che hanno prodotto decine di vittime
negli ultimi giorni, richieda un approccio radicalmente opposto, basato sul
rilancio della politica dell'accoglienza, l'effettiva regolarizzazione di
tutti gli immigrati che lavorano in Italia e delle loro famiglie, la piena
applicazione delle norme relative ai diritti umani e dei migranti in
particolare.
Il Coordinamento nazionale dei giuristi democratici si impegna a sviluppare
iniziative in questo senso a livello nazionale ed europeo".