MANAGE
CERCA
Altro in Iniziative
Da Guantanamo ad Hansar III
La forza e il diritto
Questione Giustizia
 19 pagine  (273 risultati)
Schiavitù di ritorno. Giornata di studio e approfondimento: migranti e forme di sfruttamento
Redazione 14 novembre 2011 10:33
Sabato 3 dicembre ore 14.00
presso Università di Modena e Reggio Emilia
Aula 1, Viale Allegri 9
Reggio Emilia

Schiavitù di ritorno: Giornata di studio e approfondimento:
migranti e forme di sfruttamento

Programma

- Francesco Carchedi , docente presso La Sapienza di Roma, Facoltà di Sociologia e responsabile del settore ricerca del consorzio Parsec
Il fenomeno del lavoro gravemente sfruttato

- Avv. Giovanni Guarini, ASGI (Associazione per gli Studi Giuridici sull'Immigrazione)
Il cittadino straniero e l'ingresso sul territorio tra normativa e sanatorie

- Avv. Bruno Pezzarossi, AGI (Associazione Avvocati Giuslavoristi italiani)
Tutela del lavoro in cooperativa e suo abuso

- Giovanna Bondavalli, Progetto Rosemary Comune di Reggio Emilia
I servizi di protezione delle vittime

- Enrico Bini, presidente Camera di Commercio di Reggio Emilia
Soldi "sporchi" e mercato

- Avv. Vainer Burani, Associazione Giuristi Democratici
Il "caso" Reggio Emilia

- Manila Ricci, Ass. Rumori Sinistri (Rimini)
Il lavoro paraschiavistico nel settore turistico stagionale

- Gianluca Nigro, Ass. Finis Terrae
Il lavoratore bracciante. Prassi e pratiche di emersione a partire dall’esperienza di Nardò

- Kaur Sukhwinder detta Goghi, delegata FILT-CGIL Coop. GFE
GFE, un'anomalia o la norma?

Indroduce Federica Zambelli, Ass. Città Migrante

Iniziativa promossa dall'Associazione Giuristi Democratici in collaborazione con Ass. Città Migrante, Libera, Emergency RE, Amnesty International RE, Ass. Centro Sociale Papa Giovanni XXIII, Cobas Scuola RE, Rifondazione Comunista\Federazione della Sinistra, Sinistra Ecologia Libertà

E' prevista la pausa coffee break
Verrà rilasciato attestato di partecipazione
per info: 349/5238926 cittamigrante@gmail.com

La giornata di studio sarà in diretta streaming in collaborazione con Progetto Melting Pot Europa (www.meltingpot.org), quindi chi non potrà essere presente fisicamente potrà assistere da un computer
collegandosi al sito.