MANAGE
CERCA
Altro in Internazionali
L'Unione europea revochi le sanzioni inflitte al Venezuela
Lun. 29.6.'20, ore 18: L'uso repressivo del Covid nei Paesi di Medioriente e Nordafrica - Webinar
Simonetta Crisci, 30 anni e più di solidarietà alla causa curda
Giornata internazionale del rifugiato: i G.D. con i giuristi democratici europei della ELDH e l'associazione degli avvocati democratici europei AED
I G.D., insieme alle altre associazioni della rete "In difesa di" e della Rete della Pace, tornano a chiedere l'intervento delle Autorità italiane a tutela della salute di Patrick Zaky
I G.D. a sostegno dell'indipendenza e del libero esercizio della professione degli avvocati colombiani, oggetto di operazioni di spionaggio
Filippine, le nuove norme "antiterrorismo" nascondono un'ulteriore stretta repressiva del regime di Duterte
Lettera aperta del Presidente dei Giuristi Democratici alle massime autorità dello Stato per perorare la liberazione degli avvocati turchi arrestati in occasione dei funerali di Ibrahim Gökçek
I Giuristi Democratici si uniscono alla protesta internazionale per le brutali violenze della polizia turca e gli arresti degli avvocati di Ibrahim Gökçek in occasione del suo funerale
Report della videoconferenza stampa su "Detenzione e diritti all'epoca del Covid-19 in Turchia e in Italia"
Lun. 6.4, ore 12, videoconferenza stampa: Detenzione e diritti all'epoca del COVID-19 in Italia e in Turchia
I Giuristi Democratici internazionali contro i tentativi di destabilizzazione Usa in America Latina
Intervento dei G.D. alla Commissione dei diritti umani dell'Europarlamento sui rapporti tra Governo turco e popolo curdo
Manifestazione nazionale di sostegno al popolo curdo: l'intervento dei Giuristi Democratici
Giornata dell'avvocato minacciato: i Giuristi Democratici ricevuti dall'Ambasciata del Pakistan in Italia
 7 pagine  (105 risultati)
I G.D. aderiscono alle iniziative “Brasile/Italia/Europa – Resistenze, diritti, democrazia” di Napoli (13.12.'18) e Roma (14.12.'18)
Redazione 7 dicembre 2018 16:21

Tutte e tutti noi seguiamo con apprensione gli avvenimenti politici che stanno investendo il Brasile, dove è stato eletto alla presidenza del paese Jair Bolsonaro, candidato della destra estrema, dichiaratamente omofobo, razzista, antiabortista, ostile ai diritti delle minoranze, delle donne, delle persone LGBTQ e che rifiuta l’idea stessa di cambiamento climatico e protezione ambientale. Conservatore e populista reazionario, Bolsonaro si appresta a guidare il paese più grande del Sud America ispirandosi a Trump, sognando una internazionale mondiale di destra che arrivi fino a Salvini, passando per Orban e Kurtz.

A difendere una opposta visione politica fatta di diritti ed uguaglianza per tutte e tutti, di redistribuzione del reddito e di emancipazione dal bisogno e dalla povertà, di cultura e inclusione, si pone la sinistra brasiliana tutta, la quale, nonostante l’esclusione di Lula dalla competizione elettorale, ha raccolto più di 47.000.000 di voti a favore del binomio presidenziale formato da Fernando Haddad (candidato presidente) e Manuela D’Avila (candidata vicepresidente).

Proprio Manuela D’Avila sarà in Italia per due importanti iniziative pubbliche i prossimi 13 e 14 dicembre, invitata dal Gruppo della Sinistra unita e della Sinistra verde nordica al Parlamento Europeo GUE-NGL insieme al Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea, Comitato Lula Livre e Casa Internazionale delle Donne. Discuteremo con lei dell’impatto geopolitico dell’elezione di Bolsonaro, nonché dell’organizzazione della necessaria opposizione per la difesa dei diritti umani, dello Stato di diritto e della democrazia:

  • il 13 dicembre a Napoli, al Palazzo della Città Metropolitana, dalle ore 17,30

Ad accompagnare la riflessione di Manuela d’Avila ci saranno, tra gli altri, padre Alex Zanotelli, l’eurodeputata della Sinistra Europea Eleonora Forenza e l’avv. Elena Coccia, consigliera delegata alla Cura del Patrimonio e Beni Comuni della Città Metropolitana di Napoli nonché giurista democratica;

  • il 14 dicembre a Roma, alla Casa Internazionale delle Donne, dalle ore 18

Discuteranno insieme a Manuela, tra gli altri, l’eurodeputata Eleonora Forenza e il giurista Prof. Luigi Ferrajoli, certamente la voce più autorevole e competente sulla questione della manovra giudiziaria ai danni del candidato presidenziale Lula, la cui attuazione ha spianato la strada all’elezione di Bolsonaro.

I Giuristi Democratici parteciperanno a entrambe le iniziative, augurandosi la massima diffusione degli eventi e una consistente partecipazione al dibattito.

 

7 dicembre 2018

ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI