MANAGE
CERCA
Altro in Internazionali
I Giuristi Democratici al fianco del popolo cileno, per la fine della repressione violenta delle manifestazioni di massa
I Giuristi Democratici al fianco del popolo boliviano e del suo presidente Evo Morales Ayma
Lettera di saluto al Congresso dei giuristi democratici filippini
La condanna dei dirigenti politici catalani, una pagina buia per lo stato di diritto in Europa
Si fermi subito l'aggressione turca alla Siria, intervenga l'Onu e l'Italia sostenga il governo regionale della Rojava
I Giuristi Democratici al fianco del popolo ecuadoriano
Contro la violazione dei diritti umani in Egitto e la repressione di chi li difende
I Giuristi Democratici italiani ricordano l'illustre giurista bulgaro Yossif Geron
Contributo dei Giuristi Democratici alla 41.a sessione del Consiglio dei Diritti Umani dell'Onu (Ginevra, 4.7.'19, “Migration policy in Italy: human rights in the abyss”)
No al rafforzamento del blocco Usa a Cuba
Padova, 5 giugno 2019, ore 12,30 e 16,30: In ricordo di Berta Caceres - Per la difesa della terra e dei popoli
Roma, 7 giugno 2019, ore 16,30: "LA NUOVA COSTITUZIONE CUBANA"
Relazione della delegazione degli osservatori internazionali al processo contro avvocate ed avvocati Turchi dell'associazione CHD e sintesi del'incontro con gli Accademici per la pace
Conferenza stampa venerdì 5 aprile, ore 12, Roma: “IL PROCESSO ALLO STATO DI DIRITTO” - Turchia, le cifre drammatiche della repressione contro gli avvocati
I Giuristi Democratici per la liberazione dell'avvocata iraniana Nasrin Sotoudeh
 7 pagine  (93 risultati)
Leyla Güven è finalmente libera!
Redazione 25 gennaio 2019 17:26

Apprendiamo con soddisfazione che il tribunale di Diyarbakir ha deciso finalmente di disporre il rilascio di Leyla Güven, parlamentare e dirigente curda dell'HDP da tempo in sciopero della fame a oltranza.

I Giuristi Democratici, che sono stati vicini a Leyla partecipando a una delegazione di donne avvocate e parlamentari che ha tentato di visitarla pochi giorni fa, riaffermano il loro impegno indefettibile per la pace e la democrazia in Turchia.

Cogliamo l’occasione per ribadire al governo di Erdogan la richiesta di liberazione immediata di tutti i prigionieri politici, primo fra tutti Abdullah Öcalan.

 

25 gennaio 2019

ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI