MANAGE
CERCA
Altro in Internazionali
I Giuristi Democratici contro le pesanti ingerenze Usa nell'inchiesta della Corte penale internazionale su funzionari Cia e militari
Continuiamo la battaglia per il rispetto dei diritti umani in Turchia. Per Ebru Timtik, per Aytaç Ünsal, per le avvocate e gli avvocati detenuti
I Giuristi Democratici esprimono cordoglio per la morte in carcere dell'avvocata turca Ebru Timtik
Tribunale di Roma: Gerusalemme non può essere riconosciuta (e definita) capitale di Israele. Ecco il provvedimento che condanna la Rai alla rettifica
L'Unione europea revochi le sanzioni inflitte al Venezuela
Lun. 29.6.'20, ore 18: L'uso repressivo del Covid nei Paesi di Medioriente e Nordafrica - Webinar
Simonetta Crisci, 30 anni e più di solidarietà alla causa curda
Giornata internazionale del rifugiato: i G.D. con i giuristi democratici europei della ELDH e l'associazione degli avvocati democratici europei AED
I G.D., insieme alle altre associazioni della rete "In difesa di" e della Rete della Pace, tornano a chiedere l'intervento delle Autorità italiane a tutela della salute di Patrick Zaky
I G.D. a sostegno dell'indipendenza e del libero esercizio della professione degli avvocati colombiani, oggetto di operazioni di spionaggio
Filippine, le nuove norme "antiterrorismo" nascondono un'ulteriore stretta repressiva del regime di Duterte
Lettera aperta del Presidente dei Giuristi Democratici alle massime autorità dello Stato per perorare la liberazione degli avvocati turchi arrestati in occasione dei funerali di Ibrahim Gökçek
I Giuristi Democratici si uniscono alla protesta internazionale per le brutali violenze della polizia turca e gli arresti degli avvocati di Ibrahim Gökçek in occasione del suo funerale
Report della videoconferenza stampa su "Detenzione e diritti all'epoca del Covid-19 in Turchia e in Italia"
Lun. 6.4, ore 12, videoconferenza stampa: Detenzione e diritti all'epoca del COVID-19 in Italia e in Turchia
 8 pagine  (109 risultati)
Filippine, le nuove norme "antiterrorismo" nascondono un'ulteriore stretta repressiva del regime di Duterte
Redazione 4 giugno 2020 15:43
Comunicato in solidarietà con le Colleghe ed i Colleghi filippini, al fianco degli oppositori del regime autoritario e illiberale di Rodrigo Duterte

La Camera dei deputati delle Filippine ha approvato ieri, 3 giugno 2020, dopo il voto al Senato di febbraio, una nuova legislazione "antiterrorismo" che dà al regime di Rodrigo Duterte ulteriori poteri di repressione: la sua polizia è già responsabile, assieme a bande irregolari, di oltre 27.000 morti nel Paese da quando, nel giugno 2016, vinse le presidenziali e lanciò il piano "War on drugs".

I Giuristi Democratici esprimono dunque grande preoccupazione per l'approvazione della legge "Anti-Terror" che attua la tecnica repressiva tipica dello stato di polizia: ampliare la definizione di "terrorismo" fino a renderla applicabile a dichiarazioni e condotte innocue, di semplice dissenso o condivisione della protesta, autorizzando arresti e prolungate detenzioni senza mandato e cancellando così l'habeas corpus. Si torna, di fatto, alle limitazioni delle libertà politiche in vigore durante la legge marziale di Marcos. La nuova legge riduce anche l'indipendenza della magistratura e accresce la discrezionalità della polizia nell'individuare i soggetti pericolosi e perseguirli.

I Giuristi Democratici sono al fianco delle Colleghe e dei Colleghi filippini, avvocati, giuristi e militanti per i diritti umani che hanno criticato e cercato di impedire questa escalation nell'utilizzo di metodi violenti e repressivi, confermata in questi mesi dalla gestione governativa del lockdown dovuto alla pandemia: un indirizzo connotato dalla repressione violenta e dal terrore, senza un'adeguata attenzione alle esigenze delle fasce più povere della popolazione che durante il blocco hanno perso le proprie deboli fonti di sostentamento quotidiano. Confidiamo infine che il ricorso alla Corte suprema, già annunciato, possa trovare accoglimento, scongiurando la definitiva entrata in vigore del provvedimento.

 

4 giugno 2020

ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI