MANAGE
CERCA
Altro in Comunicati
Sovraffollamento delle carceri: che fare?
I Giuristi Democratici esprimono solidarietà alla protesta condotta da Marco Pannella contro le incivili condizioni di vita in carcere
I Giuristi Democratici salutano con soddisfazione la celebrazione dei processi Eternit e Thyssen Krupp
I Giuristi Democratici sostengono il dissenso non violento dei cittadini e delle amministrazioni locali contro la TAV in Val di Susa
Due Sì ai referendum per l'acqua bene comune
I Giuristi democratici esprimono dolore per l'assassinio di Vittorio Arrigoni
L'Associazione Giuristi Democratici esprime soddisfazione per l'esito del processo ThyssenKrupp
I Giuristi democratici aderiscono alla manifestazione nazionale di sabato 26 marzo a Roma
I Giuristi democratici condannano la repressione delle manifestazioni democratiche di massa in Libia e chiedono che cessi ogni assistenza e cooperazione militare italiana al regime di Gheddafi
Dalle recenti vicende relative al Presidente del Consiglio deriva un pericoloso deterioramento del nostro Stato di diritto
Tunisia: è necessario sostenere il processo democratico
I Giuristi Democratici aderiscono all'appello "Uniti ce la possiamo fare", lanciato dalla Fiom CGIL in vista dello sciopero generale proclamato per il 28 gennaio.
I Giuristi Democratici esprimono rispetto e solidarietà con gli operai FIAT di Mirafiori
Sull'ammissibilità del referendum per l'acqua pubblica: è necessario assicurare il diritto dei cittadini ad esprimersi sulla gestione dell'acqua
Manifestazioni degli studenti: garantire la libera espressione del pensiero contro la deriva autoritaria del governo
 21 pagine  (314 risultati)
Per Bill Bowring
Redazione 14 dicembre 2005 13:14
La lettera di protesta contro l'espulsione dalla Federazione Russa del giurista democratico Bill Browning inviata dall'Associazione all'Ambasciatore russo in Italia il 13.12.2005

All'Ambasciatore della Federazione Russa in Italia - S.E. Alexei Meshkov

Eccellenza!

Abbiamo l'obbligo di esprimerLe lo sconcerto dei giuristi democratici italiani per l'immotivato respingimento del professor Bill Bowring, prestigioso difensore dei diritti umani e presidente dell'Associazione europea dei giuristi per la democrazia e i diritti umani nel mondo, avvenuto martedì 15 novembre mattina all'aeroporto di Sheremtyevo.

Abbiamo motivo di ritenere che tale respingimento sia legato alla missione di osservazione internazionale del processo contro Stanislav Dmitriyievsky, editore del periodico "Tutela dei diritti umani" e presidente della Società per l'amicizia russo-cecena, missione che il professor Bowring si accingeva a compiere come già in altre occasioni.

Riteniamo che tale atto costituisca una violazione del principio di libera circolazione dei difensori dei diritti umani, particolarmente grave in quanto ha colpito un grande amico del popolo russo e degli altri popoli dell'ex Unione sovietica, che da più di venti anni a questa parte ha compiuto innumerevoli viaggi di studio ed attività di promozione della democrazia e dei diritti umani nel Suo Paese.

La preghiamo quindi di far pervenire al Suo governo la nostra vibrata protesta per l'accaduto e la richiesta di spiegazioni e dell'assicurazione che un evento di questo tipo non si ripeterà in futuro, nel comune interesse a consolidare ovunque nel mondo i principi dello Stato di diritto e del diritto internazionale.

Roma, 13 dicembre 2005
Con osservanza

per l'Associazione
dr. Fabio Marcelli