MANAGE
CERCA
Altro in Internazionali
Gravi e ingiustificati gli attacchi alla relatrice speciale ONU sui Territori palestinesi occupati: si dimetta il presidente della Commissione affari esteri della Camera, on. Fassino
#FreeJulianAssangeNOW
Palermo, 17-18 giugno: Giornata internazionale del giusto processo (International Fair Trial Day) con focus sull'Egitto e cerimonia di consegna del primo premio Ebru Timtik (Ebru Timtik Award Ceremony)
Turchia: libertĂ  per gli imputati del processo Gezi!
A Palermo, il 17 e 18 giugno, l'International Fair Trial Day e il premio Ebru Timtik
HDP STATEMENT - NO ALLA MESSA FUORI LEGGE DELL'HDP (Partito democratico dei popoli - Turchia)
Delegazione internazionale di pace a İmrali: Accrescere la pressione internazionale per il rilascio del leader curdo Abdullah Öcalan
Videointervista doppia all'avvocato Ibrahim Bilmez, nel collegio difensivo di Öcalan, sulla situazione del leader curdo e sul processo agli avvocati dell'associazione ÇHD
Revoca immediata del Memorandum Italia-Libia: l'appello della societĂ  civile al Governo e a UNHCR e OIM
Mer. 26.1.'22, ore 18, incontro online: I DIRITTI NEGATI IN COLOMBIA
Un depliant interattivo a sostegno dei difensori dei diritti umani in Turchia
I G.D. si uniscono a oltre 100 organizzazioni europee per chiedere all'UE di intervenire immediatamente a favore delle ONG palestinesi dichiarate "terroristiche" da Israele
Lun. 27.9.'21, ore 14, videoconferenza: Diritti umani nei territori palestinesi occupati - Vivere nella paura: abusi e intimidazioni quotidiane nelle colline a Sud di Hebron
Comunicato congiunto – International Fair Trial Day – 14 giugno 2021
La questione israeliana. Nota di Micòl Savia
 10 pagine  (136 risultati)
La responsabilitĂ  delle organizzazioni finanziarie internazionali per la violazione dei diritti umani. Il caso Argentina - Fabio Marcelli
Redazione 19 novembre 2012 19:39
Nell'allegato l'analisi di Fabio Marcelli su un tema si sempre piĂą stretta attualitĂ , quello delle responsabilitĂ  delle organizzazioi finanziarie internazionali nelle crisi e nelle violazioni dei diritti umani.

Qualche considerazione preliminare sulle responsabilitĂ  del Fondo monetario internazionale nelle vicende argentine: dalla dittatura al crack del 2001

di Fabio Marcelli

SOMMARIO.
1. Premessa.
2. Il ruolo del FMI nella crisi argentina.
3. Il tema della responsabilitĂ  delle organizzazioni internazionali nell’elaborazione delle Nazioni Unite.
4. Natura degli obblighi violati.
5. Il tema dell’immunitĂ .
6. Conclusioni.


1. Premessa

Sembra essere giunto il momento di porre, con grande chiarezza e determinazione, il tema della responsabilità delle organizzazioni finanziarie internazionali per la violazione dei diritti umani. La crisi finanziaria in corso, che poi non è solo finanziaria ma presenta a ben vedere nella finanza il suo punto debole e il suo meccanismo generatore di ampie violazioni dei diritti umani, costituisce un terreno appropriato per tale operazione . Quali violazioni dei diritti umani ne derivano direttamente o indirettamente? Quali, fra le organizzazioni finanziarie internazionali, possono essere indiziate di complicità nello scatenamento della crisi in corso?
Focalizzare la nostra attenzione su di una specifica situazione nazionale può costituire un passaggio indispensabile al fine di fornire una risposta a tali interrogativi. Lo faremo con riferimento a una specifica vicenda, quella del default argentino di dieci anni fa circa, che si atteggia come particolarmente emblematica al riguardo, anche perchĂ©, come vedremo, le radici di tale default sono collocate nel pieno del regime militare che dominò il Paese dal 1976 al 1983 commettendo gravi e massicce violazioni dei diritti umani e sono riscontrabili responsabilitĂ  precise delle organizzazioni finanziarie internazionali, specie il Fondo monetario internazionale (FMI) anche relativamente all’avvento di tale regime.
..........