MANAGE
CERCA
Altro in Internazionali
Continuiamo la battaglia per il rispetto dei diritti umani in Turchia. Per Ebru Timtik, per Aytaç Ünsal, per le avvocate e gli avvocati detenuti
I Giuristi Democratici esprimono cordoglio per la morte in carcere dell'avvocata turca Ebru Timtik
Tribunale di Roma: Gerusalemme non può essere riconosciuta (e definita) capitale di Israele. Ecco il provvedimento che condanna la Rai alla rettifica
L'Unione europea revochi le sanzioni inflitte al Venezuela
Lun. 29.6.'20, ore 18: L'uso repressivo del Covid nei Paesi di Medioriente e Nordafrica - Webinar
Simonetta Crisci, 30 anni e più di solidarietà alla causa curda
Giornata internazionale del rifugiato: i G.D. con i giuristi democratici europei della ELDH e l'associazione degli avvocati democratici europei AED
I G.D., insieme alle altre associazioni della rete "In difesa di" e della Rete della Pace, tornano a chiedere l'intervento delle Autorità italiane a tutela della salute di Patrick Zaky
I G.D. a sostegno dell'indipendenza e del libero esercizio della professione degli avvocati colombiani, oggetto di operazioni di spionaggio
Filippine, le nuove norme "antiterrorismo" nascondono un'ulteriore stretta repressiva del regime di Duterte
Lettera aperta del Presidente dei Giuristi Democratici alle massime autorità dello Stato per perorare la liberazione degli avvocati turchi arrestati in occasione dei funerali di Ibrahim Gökçek
I Giuristi Democratici si uniscono alla protesta internazionale per le brutali violenze della polizia turca e gli arresti degli avvocati di Ibrahim Gökçek in occasione del suo funerale
Report della videoconferenza stampa su "Detenzione e diritti all'epoca del Covid-19 in Turchia e in Italia"
Lun. 6.4, ore 12, videoconferenza stampa: Detenzione e diritti all'epoca del COVID-19 in Italia e in Turchia
I Giuristi Democratici internazionali contro i tentativi di destabilizzazione Usa in America Latina
 9 pagine  (123 risultati)
La responsabilità delle organizzazioni finanziarie internazionali per la violazione dei diritti umani. Il caso Argentina - Fabio Marcelli
Redazione 19 novembre 2012 19:39
Nell'allegato l'analisi di Fabio Marcelli su un tema si sempre più stretta attualità, quello delle responsabilità delle organizzazioi finanziarie internazionali nelle crisi e nelle violazioni dei diritti umani.

Qualche considerazione preliminare sulle responsabilità del Fondo monetario internazionale nelle vicende argentine: dalla dittatura al crack del 2001

di Fabio Marcelli

SOMMARIO.
1. Premessa.
2. Il ruolo del FMI nella crisi argentina.
3. Il tema della responsabilità delle organizzazioni internazionali nell’elaborazione delle Nazioni Unite.
4. Natura degli obblighi violati.
5. Il tema dell’immunità.
6. Conclusioni.


1. Premessa

Sembra essere giunto il momento di porre, con grande chiarezza e determinazione, il tema della responsabilità delle organizzazioni finanziarie internazionali per la violazione dei diritti umani. La crisi finanziaria in corso, che poi non è solo finanziaria ma presenta a ben vedere nella finanza il suo punto debole e il suo meccanismo generatore di ampie violazioni dei diritti umani, costituisce un terreno appropriato per tale operazione . Quali violazioni dei diritti umani ne derivano direttamente o indirettamente? Quali, fra le organizzazioni finanziarie internazionali, possono essere indiziate di complicità nello scatenamento della crisi in corso?
Focalizzare la nostra attenzione su di una specifica situazione nazionale può costituire un passaggio indispensabile al fine di fornire una risposta a tali interrogativi. Lo faremo con riferimento a una specifica vicenda, quella del default argentino di dieci anni fa circa, che si atteggia come particolarmente emblematica al riguardo, anche perché, come vedremo, le radici di tale default sono collocate nel pieno del regime militare che dominò il Paese dal 1976 al 1983 commettendo gravi e massicce violazioni dei diritti umani e sono riscontrabili responsabilità precise delle organizzazioni finanziarie internazionali, specie il Fondo monetario internazionale (FMI) anche relativamente all’avvento di tale regime.
..........