MANAGE
CERCA
Altro in Internazionali
Si fermi subito l'aggressione turca alla Siria, intervenga l'Onu e l'Italia sostenga il governo regionale della Rojava
Contro la violazione dei diritti umani in Egitto e la repressione di chi li difende
Contributo dei Giuristi Democratici alla 41.a sessione del Consiglio dei Diritti Umani dell'Onu (Ginevra, 4.7.'19, “Migration policy in Italy: human rights in the abyss”)
No al rafforzamento del blocco Usa a Cuba
Padova, 5 giugno 2019, ore 12,30 e 16,30: In ricordo di Berta Caceres - Per la difesa della terra e dei popoli
Roma, 7 giugno 2019, ore 16,30: "LA NUOVA COSTITUZIONE CUBANA"
Relazione della delegazione degli osservatori internazionali al processo contro avvocate ed avvocati Turchi dell'associazione CHD e sintesi del'incontro con gli Accademici per la pace
Conferenza stampa venerdì 5 aprile, ore 12, Roma: “IL PROCESSO ALLO STATO DI DIRITTO” - Turchia, le cifre drammatiche della repressione contro gli avvocati
I Giuristi Democratici per la liberazione dell'avvocata iraniana Nasrin Sotoudeh
Leyla Güven è finalmente libera!
Lettera di Selçuk Kozagaçli, avvocato turco e detenuto, in occasione della Giornata internazionale dell'avvocata/o in pericolo
I G.D. aderiscono alle iniziative “Brasile/Italia/Europa – Resistenze, diritti, democrazia” di Napoli (13.12.'18) e Roma (14.12.'18)
I G.D. condannano l'infame assassinio dell'avvocato filippino Ben Ramos
Rapporto dei GD presenti al processo a carico degli avvocati turchi come osservatori internazionali
Prosegue l'impegno dei Giuristi democratici come osservatori internazionali
 8 pagine  (117 risultati)
I Giuristi Democratici esprimono cordoglio per la morte in carcere dell'avvocata turca Ebru Timtik
Redazione 29 agosto 2020 1:56
Comunicato stampa

L'Associazione Nazionale Giuristi Democratici esprime il proprio cordoglio per la morte della Collega Ebru Timtik, in  sciopero della fame da 238 giorni, avvenuta ieri sera. L'impegno profuso per denunciare in qualità di osservatori internazionali l'ingiusto processo all'esito del quale è stata condannata a 13 anni di detenzione, e per sostenere la sua liberazione a livello nazionale ed internazionale è stato insufficiente a ottenere sia per lei che per l'altro Collega in sciopero della fame, sia la liberazione, sia il diritto a essere assistita da un medico di fiducia.
I Giuristi Democratici si impegnano a continuare la lotta per il diritto alla difesa, per un giusto processo e contro la tortura dei detenuti politici per la quale la Collega ha dato la vita, e condannano le dichiarazioni del Ministro dell'Interno turco che su Twitter ha criticato l'Ordine degli avvocati di Istanbul per aver esposto l'immagine di Ebru, cui si è riferito indicandola come "una terrorista". Ogni avvocata, ogni avvocato sinceramente democratico non può che fare propria la lotta di questa giovane e determinata Collega, morta in ragione del diniego da parte delle autorità turche dei propri diritti fondamentali e per condizioni di stress conseguenti al suo trasferimento all'istituto di medicina forense.
I Giuristi Democratici chiedono che venga fatta giustizia riguardo alle circostanze che hanno portato alla morte di Ebru, e chiedono l'immediata liberazione di Aytac Unsal e di tutti gli avvocati ingiustamente detenuti in Turchia, condannati per terrorismo per il solo fatto di aver esercitato la propria funzione difensiva.
Ringraziando tutte le associazioni dell'avvocatura italiana, gli ordini professionali, il CNF, che si sono spesi nel sostegno al diritto alla difesa qui negato, insistono perchè anche le nostre istituzioni pubbliche ed i Ministeri competenti vogliano intervenire in ogni sede possibile per garantire la vita e la libertà dell'Avv. Aytac Unsal, accusato, come Ebru Timtik, in ragione della propria attività a tutela dei diritti e come lei in sciopero della fame.

 

28.8.2020

ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI