MANAGE
CERCA
Altro in Giustizia
Appello contro l'introduzione della discrezionalità dell'azione penale
 10 pagine  (136 risultati)
Il diritto alla famiglia ed al matrimonio, il passo in avanti del Registro delle Unioni Civili - Marilisa D'Amico
Redazione 2 dicembre 2013 9:1
Nell'allegato il contributro di Marilisa D'Amico al convegno "Lo Stato e le prospettive dei diritti civili: il ruolo propulsivo degli enti locali" tenuto si a Milano il 19 Gennaio 2013.

SOMMARIO:

PARTE PRIMA: LE UNIONI TRA PERSONE DELLO STESSO SESSO
1. Premessa: uno spazio giuridico europeo per la tutela dei diritti. –
2. La Corte EDU nel caso Shalk v. Kopf. –
3. La vicenda italiana: l’art. 29 Cost. e la sent. 138 del 2010 della Corte costituzionale. -

3.1. Premessa. -
3.2. L’art. 29 Cost. e la definizione di famiglia come “società naturale fondata sul matrimonio” fra analisi storica e interpretazioni dottrinali. -
3.3. L’art. 29 Cost. fra Corte costituzionale e legislatore. -
3.4. La sentenza n. 138 del 2010 della Corte costituzionale e l’orientamento della Corte di Cassazione.
4. Un caso emblematico: il caso portoghese. -
4.1. Confronto fra l’ordinamento italiano e quello portoghese. –
5. Conclusioni.

PARTE SECONDA: L’ISTITUZIONE DEL REGISTRO DELLE UNIONI CIVILI A MILANO
1. L’istituzione del Registro delle Unioni civili a Milano. –
2. Il contenuto del provvedimento. –
3. L’attuazione degli artt. 2 e 3 Cost. e del principio costituzionale di laicità. –
4. Gli effetti “ordinamentali” del provvedimento. -
5. Gli effetti “concreti” del provvedimento. –
6. La natura dei registri. –
7. Conclusioni: “Unioni” contro “Famiglia”?