MANAGE
CERCA
Altro in Comunicati
16.5.'23: giornata italiana della Campagna internazionale #ObjectWarCampaign per la protezione degli obiettori di coscienza russi, bielorussi e ucraini
A sostegno del diritto di sciopero - No ai licenziamenti arbitrari
25 NOVEMBRE - PENSARE “GLOBALMENTE” ALLA LIBERTÀ DELLE DONNE
Il Governo italiano desista dalla condotta criminale attuata presso il porto di Catania e ritiri il decreto di permanenza temporanea
Quando il pericolo viene dal legislatore
Iran: cordoglio per la morte di Mahsa Amini e condanna per le gravissime violazioni dei diritti umani in corso
Il Premio Hans Litten 2022 assegnato alla nostra Simonetta Crisci
Venerdì 23 settembre: i Giuristi Democratici al fianco di Fridays For Future nello sciopero globale per il clima
Lorenza Carlassare. Una vita intera per far vivere la Costituzione
Per una coalizione d'emergenza per la Repubblica
I Giuristi Democratici ricordano Carlo Smuraglia, giurista e partigiano, sempre dalla parte dei deboli
Un 25 aprile di resistenza alla follia della guerra
Italia e UE non alimentino il conflitto russo-ucraino e i nazionalismi, ma insistano per il dialogo. Massima solidarietĂ  all'Anpi
Direttiva anticortei, un allarmante invito alla restrizione dell'esercizio del diritto di riunione ed espressione del pensiero
SolidarietĂ  alla Cgil, no a limitazioni ulteriori del diritto a manifestare: difendiamo la libertĂ  d'espressione dai fascisti
 23 pagine  (345 risultati)
I Giuristi Democratici esprimono solidarietĂ  ad Ottavia Piccolo
Redazione 11 settembre 2018 21:30

La notizia dell’avvenuto blocco (per fortuna momentaneo) da parte delle Forze dell’Ordine dell’attrice Ottavia Piccolo, che partecipava ad una pacifica manifestazione per la sicurezza nei luoghi di lavoro, mentre cercava di entrare alla Mostra del Cinema di Venezia, motivato dal fatto che la stessa portava al collo un fazzoletto dell’ANPI, è indicativa della gravità del momento che stiamo vivendo; portare su di sé un simbolo di un’associazione che si richiama direttamente ai valori antifascisti della nostra Costituzione  e volerlo conseguentemente introdurre in un ambito pubblico diventa un atto che richiede una valutazione di ammissibilità e opportunità da parte delle Forze dell’Ordine, che si arrogano il diritto di consentirlo o di vietarlo!

E già ciò appare inaccettabile in una democrazia compiuta, ma se a ciò si aggiunge la possibilità, ventilata dalla stessa Ottavia Piccolo, che il funzionario di Polizia non conoscesse nemmeno la natura e le ragioni fondative dell’ANPI, allora la situazione diventa drammaticamente lo specchio di una carenza culturale e formativa della nostra società, che si evidenzia anche all’interno delle Forze dell’Ordine: portare al collo un fazzoletto dell’ANPI o impugnare una bandiera di un’organizzazione fascista vengono equiparati e trattati nello stesso modo, obliterando completamente i valori alla base della nostra Costituzione.

Esprimiamo, dunque, la nostra solidarietà a Ottavia, da sempre attiva nella difesa dei valori e dei diritti dei lavoratori e sensibile alle tematiche che la nostra Associazione porta avanti e rilanciamo il suo invito per una grande manifestazione i cui partecipanti indossino tutti il fazzoletto dell’ANPI, per non dimenticare.

11 SETTEMBRE 2018. 

ASSOCIAZIONE NAZIONALE GIURISTI DEMOCRATICI